cerca amore gratis angeli Milano, l'Area C e la "Congestion Charge"


chat with singles online now di Riccardo Matesic chat with local singles india black singles chat room giovedì, 27 ottobre 2016
singles online chat room Mai l'aria di Milano è stata così poco inquinata come oggi negli ultimi 15 anni. Lo dice l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Aria (ARPA), che chiarisce anche come la fonte di particolato siano le caldaie. Ora però è partita una lotta contro il traffico privato, e il ticket dell'Area C non è più una tassa sull'inquinamento, ma sul traffico. Una congestion charge, appunto. E inizialmente si parlava anche di moto...


Ricordate i lunghi inverni passati a controllare i bollettini dell'aria, per paura dei blocchi del traffico? A incontra nuova gente online Milano teoricamente potrebbero essere quasi un retaggio del passato. Perché, come ha detto il presidente cerca amore gratis online dell'ARPA Lombardia, Bruno Simini, alla presentazione del piano antismog per l'inverno in arrivo, incontra gente nuova zelanda da 15 anni a questa parte sono stati fatti enormi passi avanti.
Milano, l'Area C e la

 
Se fino a qualche anno fa vivevamo quasi 6 mesi in condizioni di superamento dei 35 giorni concessi dalla normativa europea -ha detto-, questo dato sta decisamente migliorando, tant’è vero che è la prima volta che entriamo nella fase più critica dell’anno, quella che coincide con l’accensione dei riscaldamenti (15 ottobre-15 aprile), senza ancora aver superato il 35° giorno”.

Potrebbero essere un retaggio del passato, ma non lo sono. Perché quella della città di Milano non è più solo una guerra allo smog. Ora è anche una guerra al cerca amore gratis rune traffico privato in centro. Si spiegano così le scelte dell'amministrazione meneghina relativamente all'accesso all'Area C. Forti chat cerca amore gratis limitazioni sui veicoli diesel, ticket d'ingresso anche per le cerca amore gratis topazio auto a GPL e metano - perché ormai inquinano come una benzina Euro6. E inizialmente anche l'idea di estendere il ticket d'ingresso a cerca amore gratis zingara moto e scooter. Il motivo, come aveva detto l'assessore alla mobilità donne in cerca di amori Marco Granelli, è che anche i mezzi a due ruote contribuiscono alla produzione di polveri sottili. Poi però, probabilmente anche grazie alla sollevazione di scudi registrata (Confindustria ANCMA ha sottolineato in un comunicato le controindicazioni di una simile scelta), l'idea è stata ritirata.

I dati Arpa tra l'altro sono chiari. A livello regionale, il trasporto su strada (quindi oltre a tutte le auto anche furgoni, camion e bus) contribuisce per il 24,9% allo smog, mentre la combustione di legna e pellet è responsabile del 46% delle polveri. A livello urbano il contributo del traffico sale al 50%. Ma occhio: gli scarichi rappresentano un misero 30% del totale. E scendendo ancora più in dettaglio, il 65% del contributo da scarichi proverrebbe dai motori diesel. Per il resto del particolato da traffico, si parla di polveri generate da usura di freni e pneumatici; e di particolato depositato sul fondo stradale e risollevato dai veicoli in transito. Per limitare quest'ultimo, tra l'altro, si era parlato spesso della possibilità di lavare regolarmente le strade.
Intanto una buona notizia c'è. In Comune si sono resi conto che gli stalli per le moto sono troppo pochi. Al momento ce ne sarebbero donne ricche in cerca di amore circa 3000. A fronte di 3121 mezzi a due ruote multati per divieto di sosta nel periodo gennaio/luglio 2016. Questo nonostante una situazione di diffusa tolleranza da parte dei vigili per gli scooter parcheggiati sui marciapiede. Così ecco l'annuncio che una quota rilevante di posti auto verrà convertita in posti moto. Circa altri 3000 stalli. Perché nel rettangolo delimitato dalle strisce blu per il posteggio di un'auto, possono entrare 5 moto. Toh, guarda un po' che scoperta!

Ultima annotazione per dire che donne russe in cerca di amore dal 15 ottobre, è entrata in vigore una nuova limitazione per i mezzi a due ruote donne sole in cerca di amore 2T Euro1. Non possono più circolare nei giorni feriali, dalle 7.30 alle 19.30 nella Fascia 1; una zona che comprende 570 comuni (su un totale di 1500 in Lombardia), fra i quali i capoluoghi di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova.



siti di incontro online gratis hd Articoli correlati